San Donà. Gli alunni della scuola media Schiavinato incontrano gli ospiti del Piccolo Rifugio

Argomento:
Provincia:

Il Gazzettino, 11 maggio 2022

SAN DONÀ DI PIAVE GLI ALUNNI SCOPRONOLUCIA SCHIAVINATO Oltre cento alunni della scuola media Lucia Schiavinato alla scoperta di colei che ha dato il nome al loro istituto. Nei luoghi in cui Lucia è cresciuta e ha dato corpo al suo impegno di fede e carità: il Piccolo Rifugio e la Casa di Lucia Schiavinato, in via Dante. «I ragazzi hanno anzitutto incontrato gli ospiti del Piccolo Rifugio e l’equipe educativa che li accompagna: hanno scoperto come si svolge la vita quotidiana di questa grande famiglia e magari hanno anche cancellato qualche pregiudizio sulla disabilità. L’altra tappa è stata la Casa di Lucia Schiavinato, parte del complesso del Piccolo Rifugio, oggi centro di spiritualità e memoria, che conserva tra l’altro anche la poltrona su cui Lucia riposava poche ore ogni notte». Incontrando gli studenti, il presidente della Fondazione Piccolo Rifugio Luigi Casagrande ha sottolineato l’importanza di questo legame tra Rifugio e territorio e l’importanza che i giovani sandonatesi conoscano la sandonatese Lucia e provino a imitarla, nel loro piccolo. Collegata in videochiamata da Ferentino, nel Lazio, è intervenuta Teresa D’Oria, la presidente dell’Istituto secolare Volontarie della Carità, le donne che scelgono di seguire il cammino di fede e carità tracciato da Lucia Schiavinato. D’Oria ha conosciuto personalmente Lucia e ha raccontato ai ragazzi la donna Lucia, non solo la figura storica: Lucia che amava la natura e le passeggiate in montagna, Lucia che era sempre entusiasta della vita, Lucia che a Roma portava le sue giovani volontarie a vedere i più bei film al cinema.

Articoli di rassegna correlati