Feltre. Corso di laurea in infermieristica allargato a 100 posti, accordo tra l’Ulss 1 e la Diocesi di Belluno per l’utilizzo del seminario per le lezioni

Argomento:
Provincia:

Il Gazzettino, 10 settembre 2022

FELTRE Definito l’accordo tra l’Ulss Dolomiti e la Diocesi di Belluno Feltre: le lezioni del corso di scienze infermieristiche potenziato a 100 posti si terranno nelle stanze del seminario di Feltre. Un accordo importante visto il grande apprezzamento che il corso ha ottenuto, risultando la sede più scelta tra le sedi dell’Università di Padova con 100 posti disponibili. Resta però l’incognita per il futuro in quanto manca una decisione definitiva sugli spazi da destinare al corso.
L’AVVIO DEL CORSO Pronti per partire con il nuovo Anno Accademico del corso di laurea in infermieristica, attivato nella sede di Feltre dall’Università di Padova, con due importanti novità: l’aumento dei posti e una nuova sede per le aule per poter accogliere 100 studenti. Il corso di laurea in infermieristica, storicamente attivo nella sede di Feltre, aveva di consueto una disponibilità di 80 posti. Quest’anno, considerata la grande necessità di infermieri non sono in Ulss ma anche nelle case di riposo, è stato chiesto di poter ampliare il numero di studenti. L’Università di Padova ha acconsentito all’incremento fino a 100 posti con il vincolo di individuare una sede per le lezioni che potesse accogliere un numero maggiore di studenti.
LA SEDE L’Ulss Dolomiti si è quindi attivata per individuare una ulteriore sede, che si aggiunge a quella già attiva a Borgo Ruga nel campus Tina Merlin, apprezzata da studenti e docenti per la funzionalità e l’ambiente accogliente, che potesse accogliere 100 studenti del primo anno di corso. Al Tina Merlin continueranno i corsi degli altri anni accademici e dei Tecnici della Prevenzione. Grazie alla disponibilità della Diocesi, è stata presa in affitto l’aula del seminario vescovile di Feltre, e relativi locali annessi, posti al primo piano. L’aula, in pieno centro città, potrà essere utilizzata per lo svolgimento delle lezioni dei corsi e per l’organizzazione di convegni. Resta però il nodo degli spazi in quanto dovrà essere trovata una sede definitiva. Dopo il blocco del progetto presentato dalla precedente amministrazione al fondo comuni di confine, sarà da capire quale direzione la giunta Fusaro sceglierà di prendere. Il vicesindaco Claudio Dalla Palma ha sottolineato che si stanno facendo dei ragionamenti ma che non è ancora stata presa nessuna decisione definitiva.
L’APPREZZAMENTO Alla chiusura delle pre iscrizioni la scorsa settimana, la sede di Feltre è riuscita a coprire i posti a disposizione come prima scelta ed è risultata la sede più scelta tra le sedi dell’Università di Padova con 100 posti disponibili: questo garantirà la copertura dei posti. Questo conferma l’attrattività della sede con le esperienze formative offerte e i percorsi proposti per la costruzione della propria carriera. Il prossimo passo sarà il 15 settembre, quando le aspiranti matricole saranno impegnate nel test di ammissione. «È una risposta concreta alla carenza di infermieri, sia in Ulss che nei Centri di servizio. Ci servivano spazi per poter accogliere e gestire i 20 posti in più autorizzati per la sede di Feltre. Il Vescovado, che ringrazio, si è dimostrato subito disponibile mettendo a disposizione le aule e dando modo di concretizzare questa opportunità per i giovani del territorio e una risposta ai fabbisogni delle strutture sanitarie. Completato il percorso formativo, questi giovani potranno trovare subito occupazione in Ulss o nelle Case di riposo. È stata una grande soddisfazione essere stati scelti «come prima sede di preferenza» da molti studenti, frutto anche dell’impegno messo in campo anche dagli infermieri stessi dell’Azienda che hanno cercato di trasmettere ai giovani cosa significhi essere infermiere», commenta il Direttore Generale Maria Grazia Carraro.

Articoli di rassegna correlati